News

25 maggio

REDA EDIZIONI PIENAMENTE OPERATIVA CON GLI STRUMENTI DIGITALI PER LA DIDATTICA A DISTANZA

Col sistematico aggiornamento, il nuovo sito Reda (nuovi contenuti in un nuovo contesto grafico-editoriale) è ora perfettamente allineato con tutti i contenuti  e le proposte digitali del Gruppo editoriale Edizioni…

24 maggio

REDA – NOVITA’ – il nuovo MANUALE DELL’AGRONOMO e il PRONTUARIO REDA ora disponibili in vendita combinata con favorevoli condizioni e con un unico codice e prezzo

DISPONIBILI LE NOVITA’ 2020 REDA – con in bella evidenza sempre la presentazione della VI EDIZIONE del nuovo MANUALE DELL’AGRONOMO REDA – “il nuovo TASSINARI” –  disponibile nella doppia modalità…

23 maggio

SCUOLA, la MINISTRA AZZOLINA firma Ordinanza per le adozioni dei libri di testo per l’anno scolastico 2020/2021

La Ministra Lucia Azzolina ha firmato l’Ordinanza sulle adozioni dei libri di testo per l’anno scolastico 2020/2021 presentata, nei giorni scorsi, anche alle Organizzazioni sindacali. Vedi il testo dal sito del Ministero.…

13 aprile

Coronavirus, possibile l’acquisto di hardware con la Carta del docente fino al 31 luglio

È stato prorogato fino al 31 luglio 2020 il termine entro il quale sarà possibile acquistare con la Carta del docente anche webcam e microfoni, penne touch screen, scanner e…

REDA EDIZIONI

Il marchio REDA (acronimo di Ramo Editoriale Degli Agricoltori e casa editrice storica fondata nel 1936) da sempre rappresenta un punto di riferimento per studenti, operatori e studiosi dei settori Agrari e affini.

Alla fine del secolo scorso, grazie all’acquisizione operata da tre fratelli torinesi, Carlo, Aldo e Davide Castellano, REDA entra a far parte del Gruppo editoriale il capitello e a tutt’oggi, con rinnovata dedizione, pubblica manualistica tecnica e didattica allargando i propri orizzonti anche oltre gli ambiti agroambientale e territoriale. Molteplici sono stati i successi editoriali, storicamente marcati da opere di indiscusso valore come l’Enciclopedia Agraria, il “Tassinari-Manuale dell’agronomo”, o la rivista Italia Agricola, e oggi riconfermati da una produzione tecnico-didattica innovativa e in continua crescita.